Varie

Il mio passaggio alla cosmesi Biologica

passaggio al bio

Circa 10 anni fa ho iniziato ad approcciarmi ai cosmetici biologici.

DA COSA E’ PARTITO?

Come saprete ho sempre avuto una grande passione per la cosmesi, soprattutto per quanto riguarda i capelli acquistavo davvero tanti prodottini.

Non stavo attenta agli ingredienti ma solamente alla dicitura nell’etichetta che riportava il tipo di capello o pelle indicata per quel tipo di prodotto.

Posso garantire che all’interno c’erano sempre siliconi, PEG, SLS, SLES, parabeni ecc. che a lungo andare per fortuna mi hanno aperto gli occhi sui danni che mi stavano procurando (se vi va vi faccio un post a riguardo sugli ingredienti dannosi).

I siliconi rendevano i mie capelli splendenti e alla vista sembravano finti talmente erano belli; li riempivo di cristalli liquidi e vari prodotti che mi permettevano di tenerli a bada anche con l’aiuto della piastra.

Si sporcavano subito e i tensioattivi contenuti nello shampoo mi procuravano un prurito terribile.

La pelle invece presentava eczemi, zone arrossate e pruriginose.

Cosa facevo? Andavo alla ricerca di prodotti con la dicitura “pelli sensibili” ma ovviamente il problema non si risolveva. Stufa di questa situazione mi sono messa a fare delle ricerche sugli ingredienti che componevano i prodotti che utilizzavo.

Che dire… mi sono tanto arrabbiata!

Ho sempre avuto la pelle sensibile ma sono sicura al 99% che questi prodotti abbiano aumentato la mia reattività e sensibilità.

Come è avvenuto il passaggio?

Il passaggio non è stato immediato: ho iniziato a comprare bagnoschiuma e shampoo più naturali (uno dei primi brand di cui ho acquistato prodotti è stato I Provenzali e a seguire Omia, tutti e due facilmente reperibili).

Facendo delle ricerche ho scoperto gli ingredienti che è meglio evitare e che eliminando hanno fatto la differenza: il prurito e gli sfoghi si sono affievoliti fino a scomparire.

Quando ho finito la scuola e ho iniziato a lavorare ho potuto acquistare ciò che più mi sembrava adatto e mi incuriosiva.

I PRODOTTI BIOLOGICI SONO PIU’ CARI?

Molte persone dicono che sono più cari i cosmetici biologici di quelli tradizionali ma io non sono d’accordo per due motivi:

  • anche i cosmetici tradizionali ci sono di fascia alta e bassa così allo stesso modo quelli biologici;
  • i cosmetici più naturali e bio mi hanno permesso di risparmiare tanti soldi in creme dermatologiche da farmacia e dermatologo.

Con il tempo ho anche capito, conferma la dottoressa, che sono allergica al Nichel tramite il contatto e delle volte anche per ingestione.

COME E’ STATO IL PASSAGGIO?

Il percorso più traumatico è stato con i capelli che all’inizio, liberandosi soprattutto dai siliconi, hanno rivelato il loro vero stato che nel mio caso era un capello secco, disidratato e indomabile. Infatti i siliconi filmano il capello impedendo alle sostanze idratanti e nutrienti di penetrare.

Ma se state leggendo perchè volete fare questo passo vi rincuoro dicendovi che resistere ne varrà la pena perchè i vostri capelli saranno DAVVERO più belli e sani di prima!!!

Infatti ora i miei capelli sono sani e anche senza l’uso di siliconi sono lucidi e morbidi.

Mentre per quanto riguarda la pelle, non ho avuto problemi ma anzi gli sfoghi e gli eczemi di cui soffrivo non si sono più presentati! Ricordo ancora quei brufoletti sotto pelle dolorosissimi!

QUAL’E’ STATA LA MAGGIORE DIFFICOLTA’?

All’inizio non c’era tutta la scelta che si trova adesso anche nelle comuni profumerie e soprattutto non acquistavo ancora online.

Ho avuto difficoltà a trovare prodotti confortevoli e profumati come quelli tradizionali, cosa risolta provando vari brand.

E IL MAKE UP?

Una categoria in cui il passaggio è stato più recente è proprio quella del make up, non riuscivo a proseguire perchè non trovavo prodotti che mi soddisfacessero ma ora sono a buon punto.

Come è stato il vostro passaggio al bio?:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Instagram